Aste immobiliari in aumento del 4% nel 2018, «valgono» 36,4 miliardi

Aumenta il numero delle esecuzioni immobiliari e il settore delle aste sconta ancora forti difficoltà di funzionamento, a partire dallo scarso successo delle procedure telematiche per terminare con la lentezza dei tempi dei Tribunali. Fa un balzo, però, il numero di immobili aggiudicati sul totale di quelli in asta. È quanto emerge dal Report Aste 2018 realizzato da Astasy insieme a Npls Re Solutions (società specializzata in Npl partecipata da Astasy e dal gruppo Gabetti). Del tema si occuperà anche un convegno domani 16 gennaio a Milano a cura di Assoedilizia e Bankitalia.

L’anno scorso le esecuzioni sono state 245.100 (+4% sul 2017) con un valore base d'asta complessivo di 36,4 miliardi. Secondo Astasy, dal punto di vista territoriale, al primo posto si conferma la Lombardia con il 19,46% nazionale, seguita da Sicilia (9,77%), Veneto (7,96%), Piemonte (7,98%) e Lazio (6,88%). A livello provinciale, in testa c’è Milano con 10.363 aste pubblicate, seguita da Bergamo con 9.499, Roma con 9.322, Brescia con 6.887 e spiccano gli oltre 5.000 procedimenti di Alessandria.